venerdì 28 marzo 2014

Grazie Paola!

Non mi sono dimenticata di te nuova amica di blog, che gentilmente mi hai passato un premio. Lo accetto volentieri!
Paola ed il suo blog "Il cuore arrosto". E' un blog un po' speciale perché al suo interno ci sono ricette che si passano persone che lavorano in un ospedale e non solo ... e così Paola ha deciso di mettere per iscritto tutte queste belle chicche che lei testualmente testa oppure le sue colleghe infermiere che non hanno un blog ma, gentilmente condividono con tutti/e noi.
Qui un ciambellone che ho fatto ancora un mese fa, veramente ottimo e leggero seguite le indicazioni della ricetta di Paola.                    

mercoledì 19 marzo 2014

P...come papà!

Caro papà il tuo compleanno l'abbiamo festeggiato domenica 16 marzo, questa per noi fin da piccoli è sempre stata una grande festa.
Quindi meno festeggiata la ricorrenza di oggi dedicata a tutti i papà del mondo, solo ricordiamo S. Giuseppe padre putativo di Gesù.
La torta viaggiando in treno, fino a Padova, dentro lo zaino e sistemata perfino in verticale è arrivata intera ed intatta...


...e molto apprezzata anche dal mio papà per via dell'impasto non essendo la solita pasta frolla...

Torta di Linz (io come sempre ho fatto la mia variante)


- 150 gr di nocciole (che non ho usato)

- 1 bicchiere di olio (andrebbe 170 gr di burro)
- 60 gr di zucchero a velo
- 120 gr di farina bianca
- 150 gr di biscotti savoiardi sbriciolati
- 1 bustina di lievito
- 1 dl di latte
- 50 gr marmellata di ribes (io ho usato quella di ciliege)
- 1 pizzico di cannella in polvere


Porre in una ciotola l'olio con lo zucchero a velo, la cannella e lavorare con un cucchiaio di legno.
Unirvi, poco alla volta, la farina setacciata insieme al lievito, i biscotti sbriciolati, le nocciole tritate (per chi le vuole mettere), infine il latte. Mescolare bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido.
Distribuire tre quarti del composto appena preparato nella tortiera; spalmarvi sulla superficie la marmellata. 
Mettere il composto rimasto in una tasca da pasticceria munita di bocchetta dentellata e formare la grata e i bordi della torta. 
Io non avendo questo arnese ho scritto a mano libera una bella "P" grande ma, poi cuocendo è sparita, lasciando spazio alla fantasia!!!

sabato 8 marzo 2014

Primo sole di marzo!

Primo sole che traspare dalle finestre, sono riuscita a fotografare la torta prima di assaggiarla.
Di solito cuocio la sera i dolci, quando funziona la stufa a legna e poi non resisto e ne assaggio sempre un pezzettino.
Questa volta ho atteso la mattina ed è uscito anche il sole.
                        
Il bello che non ricordo più la ricetta, fatta ancora in tempo di carnevale...cerca e ricerca...l'ho trovata...

Torta ricotta e mele senza uova

- 200 gr farina
- 250 ricotta (io avevo solo 125 gr)
- 100 gr zucchero 
- 2 mele grosse
- il succo di 2 limoni (io ho messo succo d'arancia)
- Latte quanto basta
- 1 bustina di lievito
- Cannella (facoltativa)

Mescolare con un cucchiaio di legno la ricotta e lo zucchero, farina con il lievito setacciati insieme, aggiungere la cannella e alternare il succo di limone con il latte fino a raggiungere una consistenza liscia ma, non troppo liquida, infine unire le mele tagliate a tocchetti.

Versare il composto in una tortiera e cuocere a 170° per 45 minuti.