domenica 12 settembre 2021

Vacanze in Val D'Isarco

Quest'anno ho trovato posto alla fine della vallata di Racines (Bz) chiamata Vallettina, proprio dove finisce la strada e dove si trovavano 5 masi (case) compreso il nostro dove alloggiavamo; un agriturismo con annesso ristorante per i camminatori della montagna. Infatti da li partivano circa una decina di sentieri.

Fine della vallata!

La segnaletica dei sentieri!

Ogni agglomerato di case ha sempre una chiesetta simile a questa in foto e sapete per che cosa sono state costruite? Servivano ai contadini per andare a ringraziare il Signore dopo una giornata di duro lavoro nei campi.


Il verde attorno al nostro alloggio era meraviglioso. Il nostro appartamento super grande con cucina, sala da pranzo, bagno e camera da letto con finestre ampie ed una porta-finestra che dava direttamente sul prato, dove li c'era la nostra terrazza vista montagne.

La nostra terrazza

Il panorama dalla "terrazza".

L'altitudine era 1486 metri, un poco alto, quindi mattina e sera bisognava indossare sempre la felpa. 

Camminata anche per passeggini.
Il tempo ci ha permesso solo due giorni di salire in quota, le altre giornate anche se nuvoloso, siamo ugualmente sempre riusciti a camminare lungo un sentiero comodo anche per le carrozzine che portava lungo le diverse frazioni della vallata. 

Il sentiero "comodo".
Una soleggiata camminata in mezzo a prati, cascate, alberi e dove si trovava anche un sentiero, per chi voleva, da percorrere a piedi scalzi con vari tipi di materiale tipo: sassi, pietre, fogliame, legnetti, tronchi di legno ecc., chi ci provava erano i bimbi ma, ho visto anche molti adulti.


Questa vallata si trova a 15 Km circa sopra Vipiteno ed il racconto di questa cittadina alla prossima volta. 

Con questo post invece voglio condividere con voi, i miei 10 anni iniziati il 1 settembre del 2011, in cui ho aperto e iniziato a scrivere su questo blog.


giovedì 12 agosto 2021

Dolce veloce per il compleanno

Il mio compleanno il 6 luglio, ho voluto festeggiarlo andando a sorpresa a Padova dai miei genitori e fermandomi tre giorni. Così anche i nipoti e sorelle, erano più vicini per venire a trovarmi.

Quando sono ritornata a casa, ho festeggiato anche con il marito con questo semplicissimo dolce che come sempre ho molto modificato la ricetta, con ciò che avevo in casa. 

Ho preso due coppette di vetro e inserito alla base ricotta mescolata con cacao, savoiardi imbevuti nel caffè e spezzettati a metà, al di sopra inserito un poco di panna montata da cucina per dolci montata con zucchero a velo e aggiunto alla fine qualche pezzetto di pesche. 

Io non ho aggiunto zucchero che forse un poco ci andava anche nella crema di ricotta.

Le ciotole riposte in frigorifero fino all'ora di cena, perchè così fosse più fresco da gustare.

Con questo post partecipo al pickpin di Betta di agosto e mi sono ispirata a questa ricetta qui.

Qui una bella fontana della mia città che si trova in Prato della Valle.


domenica 25 luglio 2021

Vacanze in città

Ci sono tante belle città italiane da scoprire. Alzi la mano chi le ha visitate tutte? 

Penso nessuno di noi, eppure molti tendono sempre a preferire quelle di altri stati. Ormai da più di un anno a questa parte, almeno per noi, che non siamo viaggiatori di oltre confine, ci facciamo bastare anche le nostre belle città della porta accanto e tutte quelle della nostra e famosa nazione invidiata in tutto il mondo.

(Facciata del Duomo di Verona)

Non sapete che per tante persone d'oltre oceano il loro desiderio più grande è visitare il nostro bel paese e noi cosa facciamo: glielo mostriamo.

Ogni tanto la domenica invece di rimanere al paesello e andare in chiesa li, preferiamo andare a Messa a Verona città la mattina dove incontri poca gente, si parcheggia l'auto sempre in un parcheggio gratuito e poi a piedi si arriva in centro.

          (Chiostro -  di lato al Duomo di Verona)

Camminiamo per circa 1,5 km a piedi (che con il ritorno fanno 3 km) ma, nemmeno te ne accorgi, scopri tante cose, alzi volentieri la testa a fotografare angoli e monumenti. 

(Facciata della Chiesa di S. Elena, molto antica con affreschi e mosaici. Questa però non è l'entrata ufficiale ma, si accede da dietro, vicino al Battistero del Duomo).

Poi in queste domeniche estive trovi per lo più turisti mattinieri alla scoperta della città; i veronesi si alzano più tardi o preferiscono il lago e la montagna.


                   (Scorcio del ponte di Castelvecchio)

Oggi era proprio ventilato e si stava anche bene.