domenica 7 febbraio 2016

A Carnevale ogni "dolce" vale!

Carnevale i bimbi in maschera: Zorro il più classico bello, simpatico, misterioso con il mantello segnato da una bella zeta verde ed il cappello nero con la lettera rossa tutto questo per mio nipote più grande Raffaele, che ieri ha festeggiato 10 anni, riunendo tutta la famiglia oggi domenica. 
Maria la sorellina il 29 gennaio ha festeggiato 8 anni, vestita da Principessa delle Farfalle verde con tanto di ali. Damiano il piccolo di casa che al nido lo hanno vestito con pantaloni rossi e camicia bianca e va in giro per casa con un cerchio di carta e due lunghe orecchie: la Pimpa dice a tutti.
In tanti in famiglia, qualcosa per pranzo bisognava preparare: io una torta salata, biscotti ed il dolce che è stato usato per festeggiare Maria.

Onde di mele e amaretti

Ingredienti
- 2 uova
- 400 di farina
- 2 cucchiai di zucchero
- 150 g. di olio
- 1 bustina di lievito
- un pizzico di sale
Per la farcia:
- 2 mele sbucciate
- 25-30 amaretti (io ne ho usati 20)
- zucchero semolato
- marsala (io liquore amaretto)

Pasta: impastate sulla spianatoia la farina con le uova, l'olio, lo zucchero il lievito ed un pizzico di sale. Stendete con il mattarello 3/4 della pasta, e rivestite con essa uno stampo da crostata imburrato e infarinato (oppure con carta da forno).
Farcia: affettate le mele e distribuitele sulla pasta lasciando un bordo di circa 2 cm. Sulle fettine di mele adagiate gli amaretti appena inumiditi con il liquore. Stendete la pasta rimanente molto sottile, quindi rivestite la crostata, facendo aderire bene i bordi. Pennellate con il liquore la pasta e spolverizzatela di zucchero semolato. Ponete in forno preriscaldato a 180° per 25-30 minuti.

N.B: Vi dico subito che a me l'impasto è risultato molto sbricioloso e si vede, forse perché ci andava il burro invece dell'olio? In questa ricetta il burro proprio non c'è ma solo olio. Non ho nemmeno messo lo zucchero semolato prima della cottura, quello che si vede in foto è zucchero a velo per decorare il dolce e metterci le candeline. Comunque l'interno è ottimo.

venerdì 29 gennaio 2016

Vorrei volare!

Minuti, ore, giorni passano tante cose frullano per la testa, si prendono appunti ma, poi metterli per iscritto sfuggono all'improvviso e ti ritrovi che un'altra settimana se ne è andata.
Vorrei volare pensa sempre il melograno innamorato, andare in un paese lontano per non dimenticarsi della palma, ma solo per tenerla più stretta nel proprio cuore.
Una settimana fa, aveva in mente di fare tante cose ed invece questi giorni sono trascorsi in un soffio e si ritrova a non aver fatto nulla di concreto.

Che fatica e che gioia nello stesso tempo essere innamorati di qualcuno che sai bene non corrisponderà mai al tuo amore.
Dicono che sognare fa bene, anche piangere...


N.B.: Foto gentilmente condivise da un'amica che in questo periodo vive con la famiglia a Miami in Florida.